Domande e Risposte

« Indietro pagina 3 di 19 Avanti »
 

Buongiorno Dottoresse,
Mi chiamo Emma e ho 15 anni. Quest'anno ho deciso di smettere di fare danza.
Amo tanto la danza, ma il mio aspetto un pò robusto mi faceva sentire in imbarazzo ogni volta che indossavo il mio body.
Non so se ho fatto bene, so solo che mi mancano le mie compagne di danza e la mia maestra.

Attendo un vostro consiglio.
Grazie Emma


PsicologheLa risposta delle Psicologhe:

Cara Emma,
sei in fase di crescita e il tuo corpo sta cambiando molto e cambierà ancora, può succedere dunque che questi cambiamenti che avvengono piuttosto velocemente ti possano lasciare “spiazzata”. Forse ti sembra di non riconoscerti più, magari guardandoti allo specchio mentre sei in sala danza non vedi più riflesso nello specchio il corpo di qualche anno fa’, quel corpo un po’ indefinito e simile a quello di tutte le altre e questo ti preoccupa.

Ora sei un adolescente e il tuo corpo si sta trasformando nel corpo di una donna. Ma facci caso: anche il corpo delle tue compagne di danza è cambiato, magari più lentamente o in modo diverso dal tuo ma anche le tue compagne stanno passando attraverso questa trasformazione, è uno dei passaggi che vi porterà all’ età adulta ed è un passaggio certamente delicato, soprattutto per chi danza ed è costantemente posto di fronte alla propria immagine riflessa nello specchio.

Ci scrivi che le tue compagne ti mancano: hai provato a parlare di quello che provi con qualcuna di loro che senti particolarmente vicina? Prova a confidarti rispetto a questa sofferenza che senti per il tuo corpo che ora vedi “robusto”, è probabile che altre compagne provino le stesse emozioni che stai provando tu in questo periodo e condividere queste emozioni e questi vissuti probabilmente ti aiuterà a sentirti meno sola. Puoi provare anche a parlarne con la tua insegnante di danza, anche lei è stata una danzatrice adolescente e facilmente potrà capirti. Potresti anche prendere in considerazione l’ ipotesi di parlarne con il tuo medico: se lo riterrà opportuno potrà eventualmente consigliarti ed indirizzarti ad un nutrizionista che ti darà utili consigli per vivere questa fase di trasformazione corporea che ti sembra ti stia sfuggendo di mano.

Soprattutto perché affermi di amarla tanto la danza e in considerazione del fatto che mi sembra che per te sia un elemento di forte identificazione (basta vedere il tuo indirizzo mail per capire quanto tu ti riconosca nella danza!), decidere di smettere di fare danza non credo potrà aiutarti a superare il tuo problema, la tua decisione mi sembra sia un po’ una chiusura verso questa sofferenza che stai sperimentando, in questo momento credo sarebbe più opportuno per te esplorarla questa sofferenza, con l’aiuto di chi ti è vicino.

Cosa ne dici di riscriverci tra qualche settimana per farci sapere come và?

Un caro saluto,
Dott.ssa Paola Cartelli
Psicologa

 
« Indietro pagina 3 di 19 Avanti »