Domande e Risposte

Buongiorno maestro,
sono Cristina. Volevo chiederle un consiglio riguardo l'argomento della mia tesi di laurea in Scienze Motorie. Previo introduzione sulla postura del ballerino, il mio relatore mi ha proposto di fare una breve indagine, tramite questionario, sui problemi di stipsi che potrebbero avere i ballerini più evoluti; l'idea è nata dal fatto che tenendo sempre l'addome in dentro come è evidente, probalbilmente il ballerino non usa come dovrebbe il diaframma, "gonfiando l'addome". Io ora mi trovo in difficoltà perchè non so se realmente i ballerini usano solo una respirazione toracica. Pratico da anni danza, ma non ho mai dato peso a questa cosa.

Aspetto un suo riscontro, e qualsiasi consiglio è ben accetto.
La ringrazio in anticipo. Cristina

Maestro Domenico BertiniLa risposta del Maestro Domenico Bertini

Cara Cristina
Posso dirle cosa penso io al riguardo.
Una tesi di laurea sui problemi (veri o presunti) di stipsi nei danzatori non mi sembra che sia poi così interessante. E' vero che la respirazione è "alta" nel senso che viene effettuata a livello toracico e quindi la parte addominale è tenuta, ma ci sono dei fattori di cui tenere conto.

Prima di tutto sono i maschi che respirano prevalentemente "di pancia" e spostano la respirazione nella zona toracica quando danzano o fanno sport, ma la cosa avviene a livello automatico. Per quello che ho studiato io, la danza non prevede un compito "attivo" per cio che riguarda la respirazione, la posizione di piazzamento del corpo aiuta già a ottimizzare l'atto respiratorio e a renderlo funzionale alla danza.

Un altro fattore che ritengo importante è l'alimentazione. Non tutti i danzatori seguono diete ferree per ragioni di magrezza e quindi credo che la stipsi sia una cosa individuale come lo è nella vita di tutti. Ha senso fare una tesi su patologie specifiche o problematiche relative alla professione. Non so come mai il suo relatore le abbia consigliato proprio questo argomento che, sinceramente, trovo anche un po' buffo.

Mi faccia sapere se ha bisogno di consigli o se decide di fare un sondaggio online relativo alle problematiche di cui vorrebbe trattare.

Le porgo i miei più cordiali saluti e spero di esserle stato minimamente di aiuto.
Domenico