Nell'anima del ballerino

di Suania Acampa

La danza è come un enorme città... una città costruitasi nell'anima del ballerino.
Una città il cui vento che soffia leggero si chiama "emozione".
Un vento alimentato da un enorme mare in tempesta.
Un mare formato da sacrifici e sofferenze... è vero!

A volte anche delusioni!
Ma a questo si affianca, su di una collina, un piccolo paese in costruzione... questo è il paese delle prospettive e delle speranze... nel quale ci prende parte solo chi non ha mai smesso di sognare e di emozionarsi alle prime note di esercizi alla sbarra.