Urinetown

Urinetown La Compagnia della MoRe presenta la sua incontinente e irriverente produzione: Urinetown. The Musical. Una satira tagliente che esce dalle righe dei tradizionali musical, che anzi si diverte a parodiare, e che esplora temi incredibilmente attuali a suon di provocazioni e irrefrenabili risate.

Trama
: Una coinvolgente storia di ingiustizia, corruzione, amore e rivoluzione, politicamente scorretta e piuttosto cinica, che “osa” sconcertare il pubblico, prendere in giro e prendersi in giro, ispirata alle scene di “The Threepenny Opera” di Brecht e Weill. Mentre i sottili riferimenti ai musical classici divertono gli appassionati del genere, la comicità velonosa delle allusioni alla realtà, sapientemente scortate dalla live band, coinvolge anche il pubblico meno esperto.

Una cittadina statunitense viene colpita da una forte siccità e rateizzazione dell’acqua. Un avido e spietato industriale con la complicità di politici corrotti decide di specularci sopra, controllando qualsiasi utilizzo dell’acqua e costringendo le persone a dover pagare per poter usufruire dei bagni pubblici. Il paladino della giustizia di turno, Bobby Strong, s’innalza per chiamare a raccolta la cittadinanza esasperata e per insorgere contro la tirannia dei “controllori di gabinetti pubblici”. L’arrivo in città della deliziosa e dolcissima, Speranza, figlia dello speculatore, di cui Bobby si innamora, complica però la faccenda.