Toc Toc - A time for Musical

Spettacolo ricchissimo di numeri musicali e coreografici che si ispirano a (e a volte, volutamente, citano) grandi classici quali Copacabana, Un Americano a Parigi, Cantando sotto la Pioggia, A Chorus Line, La Piccola Bottega degli Orrori, il Mago di Oz, The Band Wagon (Spettacolo di Varietà), l’Allegra Fattoria, Chicago, e impreziosito da numerosi brani inediti.

Trama: La scena si apre nell’abitazione di un artista di Musical, Manuel, che è in ritardo ad un importante appuntamento con un personaggio di cui non si conosce l’identità. Forse si tratta di un appuntamento di lavoro? Forse si tratta della produzione di un nuovo Musical? Non è dato saperlo, poiché Manuel viene continuamente fermato, sul ciglio della porta mentre sta per uscire, da insoliti personaggi: dalla petulante inviata della nota rivista "Spaccate Americane", dall’incontenibile Zia Gidda pronta a riempirlo di "affettuosi regali", dalla domestica pasticciona Cesira e persino dai suoi amici, che si presentano per una festa a sorpresa

E intanto il tempo passa, inesorabile, finché l’appuntamento con il misterioso personaggio è irrimediabilmente sfumato. Manuel si ritrova con la sua migliore amica e decide, mentre pensa al passato e sogna il futuro, di organizzare uno spettacolo. È il primo giorno di prove, e tutto sembra procedere bene, ci sono gli artisti, i costumi, il coreografo… manca solo un produttore, ma di questo Manuel non si preoccupa, poiché è sicuro che prima o poi la fortuna “busserà alla porta”. Nel frattempo, il personaggio dell’appuntamento cerca nuovamente di mettersi in contatto con Manuel, ma la domestica Cesira continua a mettersi d’intralcio… finché un giorno bussano davvero alla porta non uno, bensì due impresari: sembra proprio che la produzione di un nuovo Musical si possa fare, ma… qualcosa, di nuovo, modifica i piani. Cosa succederà a questo punto? Ci sarà un lieto fine oppure dovremo assistere a una débacle? Per scoprirlo, provate a bussare anche voi alla porta