Chess

Chess Chess è un’opera musicale che nasce dalla collaborazione tra Tim Rice (noto lyricist di Jesus Christ Superstar, Evita, The King Lion e molti altri), Benny Andersson e Bjorn Ulvaeus (i due elementi maschili degli Abba).

Trama: L’alba in un antico campo di battaglia in India: la sfida è tra due principi, fratelli tra loro. Uno dei due soccombe e la madre, distrutta dal dolore, chiede al figlio rimastole il perché di tanta crudeltà. Ecco allora che, per spiegare alla donna la vicenda e trovare una giustificazione di quanto accaduto, il principe usa a modello una scacchiera e dei soldati in miniatura: così nasce il gioco degli scacchi.

Con questo antefatto si apre il musical e la scena si sposta subito in un passato molto recente. A Merano, ha inizio una serie di sfide tra le due squadre che dominano il panorama scacchistico internazionale. Russi ed Americani si contendono qui un primato che è anche e soprattutto simbolo e suggello di una supremazia combattuta in ben altri ambiti.

In questi scontri ogni mossa sembra lecita, tanto che anche i servizi segreti delle due fazioni intervengono pesantemente nello svolgersi dei fatti. Ma l’amore che nasce improvviso tra lo sfidante russo e la compagna del campione americano diventerà presto protagonista della scena, sconvolgendo l’andamento delle gare e superando le barriere imposte dalla guerra fredda. E mentre i fantasmi del passato riemergono nelle coscienze, ecco la fuga verso il mondo libero, dolorosa e al tempo stesso colma di speranza.

Dalla fredda Merano all’affascinante Bangkok, per la ripresa delle sfide l’anno successivo molte cose sono cambiate: ritiri, complotti, tradimenti e cambi di ruoli. Ma è sempre l’amore ad essere il fulcro di ogni azione. E quando ciò che sembra indistruttibile dovrà scontrarsi con gli ostacoli e le insidie di cui la vita dissemina il cammino di ognuno di noi, ciascuno finirà per ascoltare la propria coscienza. Una coscienza che riemerge potente a far risentire la sua voce e a ricomporre le caselle di una storia eterna di pace e guerra, verità ed ipocrisia, amore e dolore.