Trattato dell'arte della danza

Trattato dell'arte della danza Acquista online su:
LaFeltrinelli.it IBS.it

Carlo Blasis
Trattato dell'arte della danza
edizione critica a cura di Flavia Pappacena

Carlo Blasis è considerato il più grande teorico di danza di tutti i tempi. Artista dalla tecnica dinamica e virtuosa e dallo stile raffinato, egli divenne famoso come direttore dell'Imperial Regia Accademia di ballo del Teatro alla Scala, che sotto la sua guida si affermò come la scuola più importante d'Europa.

Altrettanto apprezzata fu la sua copiosa produzione editoriale, che iniziò con il Traité élémentaire, théorique et pratique de l'Art de la Danse (1820), manuale didattico in cui l'autore espone i fondamenti tecnici, stilistici ed estetici della "gloriosa scuola" dell'Opera di Parigi. Questo celebre testo, su cui si sono formate generazioni di danzatori e coreografi, viene qui proposto in una veste di facile leggibilità grazie al ricco saggio introduttivo di Flavia Pappacena che, restituendo al trattato la poesia e la freschezza originali, ha riportato alla luce quel complesso legame tra la danza, l'arte classica e la cultura estetica neoclassica dal quale nacquero l’attitude e l’arabesque, le due figure magiche del balletto.


Carlo Blasis nacque nel 1795 a Napoli, ma trascorse la sua infanzia e la sua giovinezza in Francia. Dopo aver studiato danza a Marsiglia e a Bordeaux, si perfezionò a Parigi nel 1817, divenendo un ballerino di fama internazionale. Fino al 1834, anno in cui lasciò definitivamente le scene, raccolse successi in Francia, Italia e Inghilterra. Acclamata fu anche la sua attività di coreografo e maestro in Europa (Londra, Lisbona, Varsavia, Mosca), soprattutto in Italia nel periodo della direzione della Imperial Regia Accademia di ballo del Teatro alla Scala (1837-1850). Proprio a tale epoca risalgono i suoi più importanti lavori teorici: Studi sulle arti imitatrici (1844) e L'Uomo fisico, intellettuale e morale (1857). Morì a Cernobbio, sul lago di Como, nel 1878.

Flavia Pappacena insegna Teoria della danza ed Estetica della danza all'Accademia Nazionale di Danza e presso la facoltà di Lettere dell'Università degli studi di Roma "La Sapienza". Dirige il periodico di ricerca «Chorégraphie» e ha al suo attivo numerose pubblicazioni, tra le quali Excelsior. Documenti e saggi. La Sténochorégraphie di A. Saint-Léon e, per Gremese, Teoria della danza classica (voll. 1 e 2) e il Manuale completo di danza classica, metodo E. Cecchetti di Grazioso Cecchetti.


Gremese.com