Lettere a un giovane danzatore

Lettere a un giovane danzatore Acquista online su:
LaFeltrinelli.it IBS.it

Bejart Maurice
Lettere a un giovane danzatore

Maurice Béjart, uno dei più grandi coreografi del XX secolo, scrive a un giovane che vuole consacrare la sua vita alla danza. Scritto in occasione del Natale dell’anno 2000, questo testo racconta due sue grandi passioni: la danza e la formazione artistica e umana dei giovani talenti. Nel corso della sua vita, infatti, Béjart non solo creò e interpretò celeberrime coreografie, ma fondò anche tre scuole da cui sono usciti alcuni dei più grandi ballerini di oggi. In pagine ispirate, lucide e commoventi, Béjart, ormai vecchio, si confronta con l’energia e le speranze tipiche di un giovane che ha tutta la vita davanti a sé e consegna al lettore una sorta di testamento spirituale, tanto essenziale quanto vibrante di una straordinaria forza interiore.

L’artista parla di sé e della sua arte, vissuta innanzitutto come ricerca di ciò che è universale ed è espressione dell’unicità di Dio. Queste lettere sono una testimonianza preziosa di un percorso iniziatico fecondato da numerose tradizioni religiose e spirituali, dallo yoga allo zen, al cristianesimo. Béjart vi distilla una saggezza profondamente umana, rivolta innanzitutto alle nuove generazioni.