L'arte del movimento

L'arte del movimento Acquista online su:
IBS.it

Laban Rudolf
L'arte del movimento

Con un ritardo di cinquant'anni appare la traduzione di uno dei testi fondamentali del teatro e della danza di questo secolo, frutto dell'attività artistica, teorica e pedagogica di Rudolf Laban, capostipite indiscusso della danza espressiva tedesca. La riflessione labaniana sul teatro, al pari di quella di altri grandi maestri del novecento come Stanislavskij, Mejerchol'd e Decroux, si basa su una visione psicofisica del lavoro del performer; ma i principi e i meccanismi che Laban individua sono stati applicati dai suoi allievi anche in ambiti extra-teatrali, come la terapia di recupero di disabili e malati mentali e il mondo dell'industria per il miglioramento dell'efficienza dei lavoratori.

La parte più interessante del testo è costitita dai primi tre capitoli, dove vengono esposti i principi della meccanica del movimento seguiti da un'analisi dei quattro fattori del moto (tempo, spazio, flusso ed energia), e da una serie di esercizi mirati all'accrescimento della consapevolezza delle potenzialità dinamico-espressive del corpo. Di ciascun movimento viene proposta la trascrizione grafica secondo il metodo di notazione ideato da Laban, a tutt'oggi il più efficace sistema di registrazione e preservazione delle coreografie.

Le scelte linguistiche della traduttrice tengono conto del particolare ibrido stilistico di Laban che, nel suo caratteristico andamento discorsivo, alterna termini di uso quotidiano a dettagliate descrizioni tecniche.