Yuri Grigorovich

Vaslav Nijinskij Biografia: Yuri Grigorovich, il grande coreografo russo, si è diplomato alla Petersburg school of Russian Classical ballet, iniziando la sua carriera di solista al Maryinsky Theatre, dove più tardi avrebbe realizzato i suoi primi importanti lavori coreografici: Stone Flower di Prokofiev e Legend of Love di Melikov.
Queste produzioni hanno reso Grigorovich celebre come coreografo e segnato la strada che per molti anni ha determinato lo sviluppo del balletto russo.

Per più di 30 anni (1964 – 1995), Yuri Grigorovich è stato capo coreografo del Bolshoi Theatre. Sono stati gli anni dei grandi risultati artistici della compagnia, quando matura la grande reputazione a livello mondiale. Sotto la direzione di Grigorovich, il Bolshoi Ballet realizzerà oltre 90 tournée, stabilendo così il primato della scuola russa di balletto classico in tutto il mondo e portando fama mondiale ai suoi brillanti solisti.

I balletti creati da Grigorovich per il Bolshoi ne costituiscono praticamente la quasi totalità del repertorio, e sicuramente di quello più prestigioso. Fra questi ricordiamo: Nutcracker (1966), Spartacus (1968), Ivan The Terribile (1975), Angara (1976), Romeo and Juliet (1979), The Golden Age (1982). Ha anche coreografato nuove versioni di alcuni capolavori del passato come: The Sleeping Beauty (1963, 1973) e Swan Lake (1969), Raymonda (1984), Giselle (1987), La Bayadère (1991), Don Quixote e Le Corsaire (1994).

Yuri Grigorovich ha presentato i suoi lavori a Stoccolma, Roma, Parigi, Vienna, Milano, Helsinki, Ankara, Praga, Sofia, Genova e Varsavia. Negli anni dal 1994 al 1996, dopo l’uscita dal Bolshoi Ballet, fonda una nuova compagnia, il Grigorovich Ballet, di cui attualmente è direttore e coreografo. La compagnia, che ha base a Krasnodar nel sud della Russia, è oggi formata da oltre 100 ballerini provenienti dalle più prestigiose scuole russe e solisti internazionali. Dalla sua fondazione, ha effettuato tournée in tutto il mondo (Stati Uniti, Inghilterra, Giappone, Spagna, Portogallo, Italia, Turchia…), guadagnandosi un posto d’onore, insieme a Bolshoi e Kirov, tra le grandi compagnie della tradizione classica russa.

Grigorovich è stato a capo di giurie internazionali in competizioni di danza in Russia, Finlandia, Stati Uniti, Svizzera, Giappone, Bulgaria e Ucraina ed è il Chairman del premio “Benois de la Danse”, che si avvale del patrocinio dell’UNESCO. Egli è anche membro della Vienna Music Society, Honorable Chairman of the International Theatre Institute, Chairman of the International Dance Union e Honorable Chairman of the Ukrainian Dance Academy.