Josè Limon

Josè Limon Biografia: José Limòn lasciò il Messico da bambino per trasferirsi con la sua famiglia negli Stati Uniti dove iniziò a studiare pittura.

I suoi studi iniziarono presso la Lincoln High School e proseguirono alla University of California Los Angeles. Si trasferì a New York nel 1928. Nella metropoli americana avvenne il fatidico incontro con la danza, dopo aver assistito per la prima volta ad uno spettacolo di Harald Kreutzberg e Yvonne Georgi decise di iniziare a studiare l'arte tersicorea presso la scuola di Doris Humphrey e Charles Weidman, ma contemporaneamente, sempre a New York, studiò anche danza classica con Nanette Charisse e Ella Daganova.

La sua prima partecipazione ad uno spettacolo di danza come ballerino fu nel 1930. Limón ottiene una parte in Americana, di Doris Humprey e Charles Weidman, presentato a Broadway. La Humprey ne riconobbe subito le notevoli capacità interpretative, affidandogli da subito ruoli di rilevata importanza all'interno delle sue coreografie. La fisicità di Limòn è travolgente, i suoi tratti somatici decisi accentuano il vigore dei suoi movimenti e la stessa Doris lo spinge verso l’approfondimento coreografico.

Nel 1937 firma il suo primo lavoro coreografico con Danzas Mexicanas, che è presentato presso il Mills College, per il Bennigton Festival.

Nel 1946 fondò la José Limón Dance Company, avvalendosi di Doris Humphrey che ricoprì il ruolo di direttore artistico. La sua coreografia più nota è La pavana del Moro (The Moor's Pavane 1949) ispirata all'Otello di Shakespeare.

L'aspetto più interessante di questa coreografia è stata la rivoluzione dell'interpretazione che Limón ha portato in scena, mischiando perfettamente alcuni tratti della danza popolare cortigiana del seicento con l'interpretazione e le gestualità tipiche della modern dance americana per la quale Limòn viene considerato una delle figure più celebri. Proprio questa coreografia nel 1969 venne inserita nel repertorio dell'American Ballet Theatre e questo balletto gli valse la vincita del Dance Magazine Award nel 1950. La compagnia si esibì al Belasco Theater. Le sue coreografie importanti sono: Day on Earth (1947), Lament for Ignacio Sånchez Mejias (1947), Night Spell (1951), Ritmo Jondo (1953) e Felipe el Loco (1954).

Per la Limón Dance Company ballano interpreti quali Betty Jones, Ruth Corrier, Lucas Hoving e Pauline Koner. La Limón Dance Company nel 2008 ha festeggiato i cent’anni della nascita del suo fondatore, le cui opere vengono ancora celebrate tra i capolavori della danza americana.

Nel 2011 si è festeggiato il 65° anniversario della nascita della compagnia Le sue coreografie hanno espresso dignità e capacità di riscatto di fronte alle avversità, lasciando un’eredità artistica che parla ancora oggi di intelligenza e di sensibilità. La Limón Dance Company rappresenta l’eredità ancora oggi presente nella tecnica del movimento e della filosofia teatrale di Limón e si fa portatrice dell’ideale artistico del suo fondatore. Per questo oggi la Limón Dance Company è un esempio e un modello per tutto il mondo della danza.