Spartacus

Spartacus Balletto in quattro atti e nove scene; musica di Aram Khatchaturian; libretto di Nicolai Volkov; coreografia di Leonid Jacobson; scenografia di Valentina Khodasevich. Prima rappresentazione: Pietroburgo, Teatro Kirov, 27 dicembre 1956 con interpreti Askold Makarov, Inna Zubkovskaya, Alla Shelest.

Trama: Prima rappresentazione: Pietroburgo, Teatro Kirov, 27 dicembre 1956 con interpreti Askold Makarov, Inna Zubkovskaya, Alla Shelest.

E’ un balletto storico-epico imperniato sulla storia dello schiavo Spartacus, di sua moglie Frigia e del suo antagonista il generale romano Crasso. Spartacus si ribella ed incita gli schiavi e i gladiatori alla rivolta contro i romani ma alla fine deve soccombere. Il balletto, che non riscosse molto successo all’inizio, è stato inoltre coreografato da Igor Moiseyev (Bolshoi 1958) ma, soprattutto, è la coreografia di Yuri Grigorovich (Mosca, Teatro Bolshoi, 9 aprile 1968 con interpreti Vladimir Vasiliev, Ekaterina Maximova, Maris Liepa, Nina Timofeyeva) che ha reso Spartacus popolare in tutto il mondo grazie anche ai complessi del Bolshoi che lo hanno fatto conoscere inserendolo nel proprio repertorio in occasione delle loro tournées all’estero.