Sonnambula

Sonnambula Balletto in atto su musica di Vittorio Rieti (da temi di opere di Vincenzo Bellini), libretto di Vittorio Rieti, coreografia di George Balanchine, scenografia di Dorothea Tanning e costumi di Karinska.

Prima rappresentazione: New York, City Center of Music and Drama, Ballet Russe de Montecarlo, 27 febbraio 1946. Interpreti: Alexandra Danilova, Nicholas Magallanes, Maria Tallchief, Michel Katcharoff.

Trama: Pur ispirandosi musicalmente alla Sonnambula di Bellini, il balletto di Balanchine non ha nulla a che vedere con la trama dell'opera omonima. Il balletto narra dell'incontro magico tra un poeta ed una sonnambula avvenuto nel giardino di una villa durante una festa da ballo in maschera dove il giovane si era recato seguendo una donna di facili costumi. Istigato dalla gelosa civetta, che accusa il poeta di avergli fatto delle avances, il padrone di casa lo uccide. Il corpo dell’ucciso viene portato via dalla sonnambula attraverso le stanze del castello.

Un precedente balletto, col titolo Sonnambule, ou l'Arrivée d'un nouveau Seigneur, era stata coreografato da Jean Aumer su musica di L.J.F. Hérold, Libretto di Scribe e Aumer, scenografia Ciceri (Parigi, Opéra, 19 settembre 1827) con interpreti Pauline Montessu, Legallois, Ferdinand. La visione di questo balletto aveva ispirato Vincenzo Bellini per la composizione dell'opera La Sonnambula (1831).


Articoli forniti da Lillial