Shéhérazade

Shéhérazade Balletto in un atto, musica di Nicolaj Rimsky Korsakov, libretto di Alexandre Benois e coreografia di Mikhail Fokine.

Prima rappresentazione: Parigi, Opéra, Ballets Russes di Diaghilev, 4 giugno 1910 con interpreti Ida Rubinstein, Vaslav Nijinskij, Enrico Cecchetti. Il balletto Shéhérazade, creato sulla musica del poema sinfonico di Rimskij-Korsakov composto nel 1888, usa dello stesso solo tre dei quattro movimenti: il primo come ouverture ed il secondo e quarto per lo sviluppo del balletto, che prende spunto dalla trama introduttiva della prima storia delle Mille e una notte. Il progetto del balletto fu suggerito a Fokine dallo scenografo e pittore Léon Bakst. Shéhérazade diviene così un breve balletto breve ma ammaliante e magico con il suo profumo d’Oriente ed è uno dei capolavori firmati per i Ballets Russes di Serghej Diaghilev da Mikhail Fokine.

Il balletto Shéhérazade è stato spesso ripreso con coreografie differenti quali, nel passato, quelle di Nicholas Beriozoff (London Festival Ballet) e Nina Anisimova (Teatro Malij di S.Pietroburgo 1950) a cui si sono succedute altre edizioni tra cui quelle di Leon Wojcikowski (London Festival Ballet 1960), Luciano Cannito (Tbilisi 1994), Karole Armitage (Il viaggio di Sheherazade Teatro Comunale Firenze 1995), Vittorio Biagi (La mia Sheherazade 1998), Tuccio Rigano (per il Balletto di Roma 2000), Blanca Li (Parigi 2001), Gheorghe Iancu (Maggio Musicale Fiorentino 2003 con Agnes Letestu e Roberto Bolle) ed, infine, quelle sulla musica di Maurice Ravel (Shéhérazade ouverture 1898) di George Balanchine (New York City Ballet, 22 maggio 1975 con Kay Mazzo ed Edward Vitella) nonché di Graeme Murphy (Sydney 1979) e di Maurice Bejart (A propos de Sheherazade Ballet Béjart Lausanne 1990).


Articoli forniti da Lillial