Parade

Parade Balletto realistico in un atto: musica di Eric Satie, libretto di Jean Cocteau, coreografia di Leonide Massine,; scenografia di Picasso.

Prima rappresentazione: Parigi, Theatre du Chatelet per i Ballets Russes de Diaghilev, 18 maggio 1917 con interpreti Lydia Lopokova, Leonide Massine, Leon Woizikowsky, Nicholas Zvereff.

La struttura del balletto è costituita dalla parata di alcuni artisti di strada che invitano il pubblico ad assistere allo spettacolo. La parata non ha successo e la baldanza iniziale si trasforma in tristezza. Alla sua prima rappresentazione lo spettacolo fu contestato dal pubblico e dalla critica e Satie (l’autore della musica) fu al centro di uno scandalo che lo portò in prigione per otto giorni e condannato al pagamento di una pena pecuniaria.

Il balletto è stato ripreso dal Ballet du XX siècle nel 1964; dal Joffrey Ballet nel 1973; dal London Festival Ballet nel 1974; dal Balletto di Zurigo nel 1981; dal balletto del Teatro Massimo di Palermo nel 2002. Una versione differente è stata coreografata da Gary Veredon per il Metropolitan Opera Ballet (New York 1981) e da Angelin Preljocaj per l'Opéra de Paris (1993)


Articoli forniti da Lillial