Fille de Marbre

Fille de Marbre Balletto in due atti e tre scene; musica di Cesare Pugni; libretto e coreografia di Arthur Saint-Léon; scenografia di Cambon e Thierry; costumi di Paul Lormier.

Prima rappresentazione: Parigi, Opéra, 20 ottobre 1847 con interpreti Fanny Cerrito e Arthur Saint-Léon.

Trama: Il balletto narra la storia di uno scultore che si innamora di una statua di marmo raffigurante una giovane donna. Lo scultore chiede al diavolo di renderla viva ed il diavolo l’accontenta a patto che lei non si innamori mai. Questo però accade e la fanciulla tornerà ad essere una statua di marmo.

La Fille de Marbre era stata preceduta da un balletto con lo stesso soggetto intitolato The Marble Maiden su musica di Adolphe Adam, libretto di Henry Saint-George e Ferdinand Albert, coreografia di Ferdinand Albert, rappresentato a Londra nel 1845 con protagonisti Adèle Dumilâtre e Lucien Petipa.


Articoli forniti da Lillial