Diable amoreux

Diable amoreux Balletto in tre atti e otto scene; musica di François Benoist e Napoléon-Henri Reber; libretto di Vernoy de Saint-Georges; coreografia di Joseph Mazilier; scene: Humanité-René Philastre e Charles Antoine Cambon; costumi: Paul Lormier.

Prima rappresentazione: Parigi, Opéra, 23 settembre 1840 con interpreti: Pauline Leroux, Lise Noblet, Joseph Mazilier.

Urielle è una diavolessa che, prese le sembianze di un paggio, cerca di impossessarsi dell’anima del conte Frédérick, caduto in povertà. Alla fine della storia il corpo di Urielle si trasforma in fiamme ed un angelo, sceso dal cielo, riesce a fermare i diavoli che cercano di fare a pezzi la loro ex compagna.

Un altro Diable amoureux, basato sull’omonimo racconto di Jacques Cazotte e con le musiche di Gabriel Yared, (scene di Josef Svoboda, costumi di Luisa Spinatelli) è stato creato da Roland Petit per il Ballet National de Marseille nel 1989 con interpreti Alessandra Ferri, Jean-Pierre Aviotte e Denys Ganio.