Noah Gelber

Noah Gelber Biografia: Nato a New York, inizia la sua formazione come ballerino e cantante all’età di 5 anni. Frequenta l’High School of Performing Arts e la Professional Children’s School. Studia per 11 anni alla School of American Ballet, dove si esibisce spesso con il New York City Ballet. A 16 anni diventa il primo ballerino in qualità di ‘guest artist’ per l’American Ballet Company, per il quale interpreta ruoli principali del repertorio Balanchine. Si esibisce in una produzione di “West Side Story” a New York, prima di lasciare gli Stati Uniti per intraprendere la sua carriera in Europa.

Noah ha ricevuto diversi notevoli plausi per la sua velocità, dinamicità, precisione tecnica, nonché la sua abilità di eccellere nel balletto classico così come la capacità di ispirare coreografi di danza contemporanea. Per 3 anni, è solista per il Royal Ballet delle Fiandre (Antwerp, Belgio), in seguito intraprende un tour tra gli Stati Uniti e il Messico come primo ballerino in qualità di ‘guest artist’, prima di essere invitato da Wiliam Forsythe ad entrare a far parte del Frankfurt Ballet.

Balla per 8 stagioni con William Forsythe, si esibisce nella maggior parte del repertorio del Frankfurt Ballet, nonché nel cast originale di “The Vertiginous Thrill of Exactitude”. È invitato come primo ballerino in qualità di ‘guest artist’ a numerosi Galas internazionali, esibendosi in assoli appositamente coreografati per lui da William Forsythe Viene messo in evidenza dallo stilista Issey Miyake in una sfilata di moda a Parigi e le sue foto sono esposte in Musei e Teatri in tutta Europa. Notevolmente abile nell’utilizzo della complessa tecnica d’improvvisazione di Forsythe, Noah è scelto per dimostrare esempi di tale tecnica nel CD-Rom “William Forsythe Improvisation Technologies”. È periodicamente invitato a tenere workshops sulla tecnica d’Improvvisazione di Forsythe in diverse istituzione internazionali. Oltre che sfruttare le doti ballettistiche di Noah, Forsythe pone l’attenzioni anche sulle sue doti canore facendolo cantare in alcune produzioni. In qualità di cantante pop, Noah è apparso in televisione e si è esibito in concerti in Germania e Austria. Le sue canzoni sono state messe in commercio in Europa tramite 2 cd.

Ha contribuito alla messa in scena di coreografie per il Frankfurt Ballet, creando notevoli assoli e passi a due presenti in alcuni lavori di Forsythe. Le première più recenti sono 2 produzioni su larga scala per il Kirov Ballet al Teatro Mariinsky. La sua prima storia sulla danza, “The Overcoat”, dopo Nikolai Gogol (2006), è vincitrice del premio “Golden Lantern” di S. Pietroburgo per il miglior balletto dell’anno, nonché il premio “Golden Mask”, il più prestigioso premio teatrale della Russia. Tral le sue creazioni, si possono citare: “The Golden Age” per il Mariinsky Ballet, “Object Ours” per i danzatori del Royal Ballet, il duo “Running Time” ed il suo assolo “Gnos Naos” e “Opus 3/1-3”. Questi lavori sono rappresentati a Mosca, S. Pietroburgo, New York, Londra, Montreal, Tel Aviv e Francoforte.

Noah ha inoltre coreografato lo show televisivo “Born to Dance” in Israele.
Dal 1997, contemporaneamente alla sua attività di ballerino, Noah è Assistente Coreografo per 9 coreografie del repertorio di William Forsythe. Inoltre, collabora con numerosissime compagnie tra cui: il Royal Ballet (Londra), il Kirov/Mariinsky Ballet, il Balletto dell’Opera di Parigi, La Scala (Milano), il Nederlans Dans Teater (Den Haag), il Bolshoi Ballet (Mosca), il Royal Swedish Ballet (Stoccolma), il Norwegian National Ballet (Oslo), il Dutch National Ballet, il San Francisco Ballet, il Berlin State Ballet, il Balletto di Monte Carlo, Vienna State Ballet, Lyon Opera Ballet, il Frankfurt Ballet, il National Ballet of Portugal (Lisbona), la Compania Nacional de Danza (Madrid), lo Scottish Ballet (Glasgow), il Ballet du Grand Theatre (Ginevra), il Ballet de Marseille, il Bavarian State Ballet (Monaco),il Zurich Ballet ed il Badische State Ballet.