Fred Astaire

Fred Astaire Biografia: Fred Astaire, (10 maggio 1899 - 22 giugno 1987) è stato un ballerino, coreografo, attore e cantante statunitense e fu indiscusso maestro del tip-tap.

Figlio di un ebreo austriaco, convertitosi al cattolicesimo, e di un'americana discendente di tedeschi luterani, Frederick Austerlitz, questo il suo vero nome, dimostra fin da bambino una grande passione per la danza. Insieme alla sorella Adele si sposta a New York, dove il duo inizia a esibirsi in una serie di spettacoli teatrali. Notati per il loro stile ed il loro affiatamento, in breve Fred e Adele debuttano con successo a Broadway. In riviste come Lady Be Good, di George e Ira Gershwin, i due ballerini ottengono un vero e proprio trionfo. Verso la metà degli anni venti approdano nei teatri di Londra, riscuotendo anche lì un buon successo.

Fred Astaire, alto, slanciato ed elegante, matura uno stile tutto suo. Con lo sfrenato scalpiccio dei suoi piedi giganteggia nel tip-tap, rendendo questa danza un vera e propria forma d'arte. Nelle sue coreografie cerca di unire il ritmo della musica jazz con l'eleganza di quella europea.
Nel 1932 Adele abbandona le scene per sposarsi, così Fred continua da solo la propria carriera teatrale, avvicinandosi però anche al cinema.

Debutta infatti l'anno successivo, accanto a Joan Crawford e Clark Gable, nel film La danza di Venere (Dancing Lady, 1933). Nello stesso anno, scritturato dalla RKO, inaugura il sodalizio artistico con la giovane e affascinante Ginger Rogers (10 films in tutto), a partire dalla commedia musicale Carioca (Flying Down to Rio, 1933). Fred e Ginger formano un duo strepitoso, che brilla per ritmo, classe e sintonia durante tutti gli anni trenta in numerosi film musicali, come Cerco il mio amore (The Gay Divorcee, 1934), Cappello a cilindro (Top Hat, 1935), considerato il loro capolavoro, Seguendo la flotta (Follow the Fleet, 1936), e Voglio danzar con te (Shall We Dance, 1937). Dopo una separazione durata 10 anni, i due torneranno a lavorare insieme nel 1949 nel musical I Barkleys di Broadway (The Barkleys of Broadway).

A partire dagli anni quaranta Fred Astaire lavora come free-lance per diverse case di produzione, ma soprattutto per la Metro Goldwyn Mayer. Nei suoi numeri di danza viene affiancato da altre splendide attrici, come Rita Hayworth in Non sei mai stata cosi bella (You'll Never Get Rich, 1941), Judy Garland in Ti amavo senza saperlo (Easter Parade, 1948), Cyd Charisse in Spettacolo di varietà (The Band Wagon, 1953), splendido musical diretto da Vincente Minnelli, ed Audrey Hepburn in Cenerentola a Parigi (Funny Face, 1957) di Stanley Donen.

Smesso il frac, Astaire fornirà altre grandi prove d'attore in film non musicali: da ricordare in proposito il ruolo dello scienziato poco onesto nel film di denuncia sul nucleare L'ultima spiaggia (On the Beach, 1959) di Stanley Kramer, accanto ad Ava Gardner e Gregory Peck.

Nel 1974 partecipa al ricco cast del film catastrofico L'inferno di cristallo (The Towering Inferno, 1974) con Paul Newman, Steve McQueen, William Holden, Jennifer Jones e Faye Dunaway, e l'interpretazione di Harlee Claiborne gli frutta una nomination all'Oscar quale miglior attore non protagonista. Nel 1981 gira il suo ultimo film, Storie di fantasmi (Ghost Story). Muore nel 1987 all'età di 88 anni.