Diana Ferrara

Diana Ferrara Biografia: Nata a Roma, si diploma alla scuola del Teatro dell’Opera nel 1962 con A. Radice. Si perfeziona in Italia e all’estero con i più grandi maestri internazionali.

Nel 1966 viene scelta da Erik Bruhn per danzare il Lago dei Cigni al Teatro dell’Opera.
Nel 1972 viene nominata prima ballerina.
Nel 1978 diviene prima ballerina Etoile.
Interpreta tutti i più importanti balletti del repertorio classico, neo classico e moderno.

Dal 1973 al 1979 compie tournées in Spagna, Malta, Parigi, Città del Messico, Bucarest.

Nel 1978 danza “La Bella Addormentata” con Peter Schaufuss alle Terme di Caracalla.

Nel 1979 interpreta con Vladimir Vassiliev il “Don Chisciotte” all’Opera di Roma.

Nel 1979 danza “La Dama di Picche” di Roland Petit con Denis Ganio.

Nel 1980 danza “Giselle” con Rudolf Nureyev al Teatro dell’Opera di Roma (vedi 2 foto in questa pagina).

Nello stesso anno, danza con Tuccio Rigano “Il Lago dei Cigni” di J.Grigorovic, “L’Uccello di Fuoco” di A.Milloss, nell’opera “Aida” a Verona e al Festival di Nervi.

Nel 1980-81 viene invitata per tutta la stagione come “Guest” al Teatro dell’Opera di Francoforte dove interpreta “Anna Karenina” con la coreografia di Alezander Schneider e “Giselle” con Radu Ciuca.

Nella stagione 1982-83 è invitata come Prima Ballerina “ospite” al Landestheather di Linz sotto la Direzione Artistica del coreografo Alexander Schneider.

Nel 1984 debutto nel “Marco Spada” e “La Silfide”.

Nel 1985 debutto con Ivan Liska nel “Cavallino Gobbo”, ne “Il Lago dei Cigni” con Paolo Bortoluzzi e in “Paquita” con Luigi Martelletta.

Nel 1985 fonda a Roma la compagnia Astra Roma Ballet.

Nel 1986 danza “Coppelia” alle Terme di Caracalla. Sempre nel 1986 debutto nel balletto “Ma Pavlova” di Roland Petit con Denis Ganio.

Nel 1987-88 tournée di 5 mesi e 90 spettacoli in Germania interpretando “Il Lago dei Cigni”, “La Bella Addormentata, “Il Corsaro”.

Nel 1988 riceve il titolo di commendatore al merito della Repubblica. Nello stesso anno si congeda dal Teatro dell’Opera di Roma.
Nel 1988-89 tournée in Canada (Toronto, Montreal) Senegal (Dakar), Scozia (Edimburgo), e al Cairo, Alessandria, Bankok, Singapore, Hong Kong, Istambul, Atene.

Nel 1990 riceve la nomina di Coordinatore del Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera di Roma. Nel 1991 crea le coreografie dell’AIDA per il Teatro Bellini e il Teatro Greco di Siracusa.

Nel 1992 tournée in Tunisia (Cartagine) e Marocco (Casablanca, Rabat) dove crea la coreografia del “Rigoletto” e di “Carnaval” e al Festival Internazionale di Tunisi presenta il suo balletto “Un Pallone Color della Luna”.

Nel 1994-95 è docente di repertorio all'Accademia Nazionale di Danza di Roma. Dal 1995 al 1998 collabora con la Rivista del Cinematografo con recensioni di balletto.
Nel 1997 crea “Ouverture” e “Scaramouche” per il Guatemala e Panama.

Nella stagione 1998-2000 è Maitre de Ballet e coreografa del corpo di ballo al Teatro Massimo Bellini di Catania dove presenta diversi balletti e realizza la coreografia nell’opera Il Flauto Magico.

A Villa Adriana presenta una sua creazione “Immaginando” musica del M° Petrassi.
Nel 2000 riceve a Roma in Campidoglio il “Marforio d’oro” alla carriera.

Nel 2002 crea la coreografia dello spettacolo “La Memoria e il Sogno” per Taormina Arte.
Nel 2002-2003 va in onda la trasmissione televisiva “Tutù e Scarpette” da lei ideata e condotta.

Membro del Wda Europe sotto l'egida dell'Unesco ed esaminatore FID. Da diversi anni Diana è docente di danza classica a Roma presso il Centro Insieme per Fare, dove vengono anche allestite e create le produzioni della sua compagnia Astra Roma Ballet.