Brian Bullard

Brian Bullard Biografia: Brian Bullard (Pittsburgh, 12 luglio 1953) nato nel Texas, dopo essersi laureato, ha studiato danza ed è stato per 2 anni primo ballerino del Pacific Ballet di San Francisco. Ha ballato in diverse produzioni di Broadway tra cui "Oklahoma!" e “Pirate of Penzance”. Ha lavorato nei film "A Chorus Line" e "The Best Little Whorehouse", è stato co-autore di un libro, "I Can Dance", sulla danza per bambini.

Il suo arrivo in Italia è datato 1983 con la Compagnia del famoso coreografo Bob Fosse nel musical Dancin. Ha esordito alla televisione italiana in coppia con Garrison Rochelle a "Fantastico 4" (RaiUno 1983): la coppia di coreografi "Brian & Garrison". Il passaggio a Mediaset ha sancito il “successo” della coppia "Brian & Garrison" dove hanno firmato numerosi varietà e spettacoli di successo, tra cui: Festivalbar, Il grande Bluff, Il Guastafeste, Unomania, e La sai l'ultima?



Brian ha curato coreografie per il teatro (“La Dodicesima notte”, Teatro Romano Verona, “La Vedova Allegra” con Andrea Bocelli, Arena di Verona), per la televisione (“Passaparola”, “La sai l'ultima?”, “Provini”, “Canzoni sotto l'albero”, “Bellissima d'Italia”, “Bellissima del Mondo”, “Moda Mare”, “Il mondo e' piccolo” con le Gemelle Kessler, “Una voce nel sole” con Natalia Estrada e Al Bano, “Il collare d'oro” con Lorella Cuccarini, “Scherzi a parte” con Michelle Hunziker, Teo Teocoli e Massimo Boldi) per spot pubblicitari (Aperol, Iocca, Rovagnati, Aspirina-C Bayer, Tè San Benedetto).

Ha curato le edizioni Video e DVD relative a film di grande successo quali "Save the last dance" - sezione speciale di Hip hop; "A Time for Dancing" sezione speciale su come affrontare un casting; "Dirty Dancing" lezione di ballo. E' stato il presentatore della serie di DVD in edicola: "Let's Dance" o abbiamo visto nel 2008 e 2009 a "Quelli che il calcio..." insieme a Simona Ventura.

E' stato coreografo del film di Gabriele Muccino "Ricordati di me", di "Somewhere" di Sofia Coppola con Valeria Marini, ed ha recitato recentemente nella "Commedia Sexi" di Alessandro D'Alatri.